Angelina Jolie, insolito look da teenagers

L’attrice sembra rinata con il minidress Valentino e gambe in bella mostra

Un’inedita Angelina Jolie fotografata a Los Angeles mentre firma autografi ai fan: inedita non per il total black ma per le gambe in mostra.
Magrissima, sicura e solare, l’attrice ha indossato un minidress in maglia di Valentino, abbinato a un paio di stivaletti in pelle nera Givenchy. Le gambe esili e nervose erano esposte più di quanto la Jolie si conceda di solito.

Messa da parte l’eleganza sobria che la contraddistingue, Angelina Jolie sembra aver ritrovato la leggerezza forse momentaneamente sospesa per via malattia e dal recente divorzio da Brad Pitt. Il suo fisico perfetto, spesso tacciato di anoressia e sovente celato sotto abiti lunghi, caftani e mantelle sembra prendersi la rivincita con questo street style da teen agers.

Occhiali Christian Dior a proteggere lo sguardo, Angelina Jolie si è concessa di buon grado ai fan che le chiedevano selfie ed autografi. L’ultima sua fatica da regista, Per primo hanno ucciso mio padre, il film che racconta il genocidio cambogiano, sta avendo grande riscontro ed è stato selezionato per rappresentare la Cambogia ai premi Oscar 2018. La strada, adesso sembra tutta in discesa: forza Angelina!

Moda: un body e lʼoutfit è servito

Vai col body in pizzo per serate spumeggianti. A manica lunga con tulle e ricami per quelle senza troppe bollicine e lineari in modal per le mattine un po’ grigiastre. Ma se arriva il sole acchiappate quello sensual. Un misero pezzo di stoffa che può donarvi tanti smile. Si tratta di un modello che si presenta da solo. I ricami incorniciano le trasparenze e lasciano all’immaginazione altrui il resto.

C_2_articolo_3103782_upiImagepp

Non male per evitare di confondersi con la tappezzeria ad un evento particolarmente importante.
Ma per coloro che le occasioni le lasciano come promemoria nell’agenda optate per sfoggiare altrove modelli semplici e accattivanti.
Mettetevi il cuore in pace perché il pizzo, il macramè, i voile, il tulle, il raso pretendono la vostra attenzione. Se poi si illuminano di strass e paillette varie chiudetevi nell’armadio per resistere.
È impossibile non lasciarsi contagiare dal loro desiderio di renderci belle e affascinanti. Io ci sono cascata con tutto il portafoglio.
Ho puntato, però, su quelli meno appariscenti e più pratici. Quest’ultimo aspetto come avrete capito è strettamente connesso alla chiusura del body. E non aggiungo altro.

Ma quali sono gli altri modelli?
Intanto abbiamo quelli casti e puri: collo alto, tinta unita, manica lunga e occhi bassi! È uno stile molto sobrio ma se volete dargli un tocco di vita puntate sulla scollatura. Collo svestito e seno pronto a sfidare la forza di gravità (qui i reggiseni push-up salvano le apparenze) e buon divertimento.
Li trovate anche colorati e a fantasia. I fiori sono quelli più in voga.
Ci sono poi i modelli che prevedono una sorta di gilet, delle taschine ed altri ancora delle mini giacchette con tanto di spallina sopra la manica del body. Basta un pantalone o una gonna per confezionare l’outfit.
Non mancano quelli classici di raso o in microfibra perfetti come sottogiacca. Eleganti e disinvolti per un look più classico. Non dimentichiamo quelli che sembrano delle camicie. Qui il cotone trova la sua ragion d’essere.
E meritano una menzione i modelli con il foulard compreso. Ottimo per il gelo non annunciato.

Attenzione ai tagli del colletto. Giocano senza risparmiarsi con la stoffa e accolgono perle, bottoni e strass senza ritegno.
Inutile sottolineare che i body non finiscono qua. Si tingono e si vestono senza lesinare fili e cuciture.
Come sempre i designer si sfidano fra di loro. È una battaglia all’ultimo modello.
Un tempo erano soprattutto di lana, conosciuti come maglie della salute. Il benessere dei nostri polmoni dipendeva da loro.
Oggi sono liberi dai lacci della sopravvivenza. Hanno soltanto il dovere di avere i bottoncini e le clips in armonia con gli slip.
Ma a pensarci bene la parte bassa non conta molto. Si giocano tutto dal collo alla vita. E la loro partita non ci lascia indifferenti.
Largo nell’armadio, i body stanno arrivando!

Tendenze moda autuno/inverno 2013/2014.

Uno dei colori più estivi invade anche le passerelle invernali e diventa la nuance più adatta per capispalla moderni. Dal cappottino sfiancato al giaccone trapuntato: volete un po’ di colore per le vostre giornate più fredde? Osate con l’arancione, dai toni più fluo a quelli più tendenti al tangerine. 

Milano, Parigi, Londra e New Yor le sfilate hanno dettato come sempre le tendenze moda per l’autunno inverno 2013/2014.

trend-moda-autunno-inverno-2012-2013-pelliccia-colori-pop-123126_L (1).jpg

In passerella i designer hanno portato colore, forme classiche reinventate, materiali innovativi e stampe divertenti. Spicca fra tutti il Tartan must di ogni inverno, presente nelle collezioni di quasi tutti gli stilisti, e che per il 2014 assume pattern e accostamenti diversi dal solito.

A parte i canonici colori e materiali invernali, come la pelle nera, il tweed e il blu, protagoniste di questa stagione saranno anche le fantasie fiorite, che riprendono i colori autunnali e arricchiscono capi romantici e decisi allo stesso tempo. 
Il capospalla è invece colorato, preferibilmente rosa o arancione, così come i maglioni che vanno portati oversize sulle gonne.

 Classico quasi collegiale, destrutturato e colorato per un completo giacca pantalone dall’effetto eclettico, bon ton in salsa grunge per miniabiti quasi da teen-ager: il tartan si reinventa per questo autunno inverno 2013/2014 e si candida a fantasia must della stagione.

Ripescate quindi dall’armadio la vostra gonnellona a pieghe, la vostra giacca scozzese e i vostri pantaloni modello college inglese; abbinati con colletti inamidati e t-shirt nere saranno perfetti. 

Delicati fiori che avvolgono il corpo in vestiti eleganti e bon ton, o anche in completi più decisi, ma che non rinunciano a tessuti leggeri e forme sinuose: questo autunno inverno 2013/2014 sarà all’insegna dei colori caldi come il mattone, delle rose rosse malinconiche e di tessuti iperfemminili come la seta e lo chiffon. 

I maglioni della nonna giacciono nel vostro armadio inutilizzati? È il momento di tirarli fuori e di creare nuovi abbinamenti. Una dei trend moda autunno inverno 2013/ 2014 è il maglione oversize, colorato e con fantasie, che cade ampio su una gonna preferiblmente lunga, che non vada troppo sopra il ginocchio.

Un look casual ma sofisticato, che in passerella viene accostato a stili diversi, dal bon ton allo streetwear.

Una seducente apertura frontale che mostra le gambe anche attraverso vestiti più ampi: ritornano gli spacchi nelle collezioni autunno inverno 2013/2014 e rivelano tutta la femminilità di capi molto diversi fra loro, dall’abito etnico al completo minimal nero.

Prima erano solo i capelli, con l’ombre hair o lo shatush, adesso l’effetto sfumato arriva anche sui vestiti e sulle passerelle autunno inverno 2013/ 2014. Il trend impone capispalla bicolore, senza stacchi netti ma con un elegante degradé.

È uno dei capi da sempre simbolo di eleganza e professionalità. Nelle sfilate autunno inverno 2013 / 2014 uno dei trend è stato di sicuro il tailleur, rivisto e reso più attuale.
Oversize, abbinato a gonne pantalone oppure allegerito, grazie a forme e tagli più moderni e giovani. 

Protagonista anche delle scorse sfilate autunnali, l’oro impera nelle collezioni degli stilisti, e in particolare cerca di creare un binomio con la pelle o i materiali più rigidi.
Bello su vestiti e su scamiciati, audace anche sui pantaloni. L’abbinamento è tutto un gioco di contrasti e di alchimia: dal grigio al nero, dal blu al marrone per creare un look più aggressivo o elegante. 

Saldi invernali 2013: cosa non comprare

shopping_default1.jpg

Tutto è pronto per i saldi invernali. Ecco un guida semiseria sui 10 errori da non commettere durante gli acquisti.

Comprare capi sporchi o fallati: spesso la merce in saldo, soprattutto nelle catene low cost, viene ammucchiata disordinatamente e quando vai nel camerino per provartela ti accorgi di fili tirati o macchie di trucco.

Comprare capi con le placche antitaccheggio ancora attaccate. Nella fretta i cassieri potrebbero dimenticarsene.

Comprare capi con finti ribassi. Occhio al cartellino: mi è capitato che il prezzo del capo non fosse davvero scontato.

Comprare capi delle nuove collezioni.
Spesso veniamo attirati dalle nuove collezioni e non badiamo troppo ai saldi. E’ invece giusto approfittare dei prezzi ribassati per concludere affari fashion.

Ecco inoltre alcuni trucchi per far fruttare il vostro shopping:

  1. Shopping di Sabato o Domenica significa calca. Evitare il weekend e gli orari di punta cercando di fare shopping durante la settimana, magari sfruttando la pausa pranzo. Soltanto così troverete merce in ordine e riassortita.
  2. Niente fidanzati impazienti che mettono fretta. Lo shopping migliore si fa da soli o con le amiche davvero fidate.
  3. Evitare di vestirsi con troppi strati: nei negozi fa molto caldo e nel camerino, con pochi vestiti addosso, saremo più agevolate nel provare molte cose.
  4. Non spendere tutto il budget al primo negozio: l’ideale è fare un giro veloce per negozi per poi acquistare i pezzi più belli e convenienti.
  5. Non aspettate l’ultimo giorno dei saldi perché avrete difficoltà a trovare la vostra taglia.
  6. Se vi innamorate perdutamente di un capo acquistatelo subito: lasciarlo incustodito potrebbe significare non trovarlo più.