Marcuzzi crocifigge Eva (nessuno bada al look)

Alessia in total black, criticata per la questione Henger-Monte

Squadra che vince non si cambia: Alessia Marcuzzi rinuncia al reggiseno anche in questa puntata dell’Isola dei Famosi ma stavolta la rete si infiamma su altro. Il look passa in secondo piano rispetto al suo comportamento.

Sbracciata, con un total black composto da canotta Topshop e pantaloni Versace, con una bella fascia Zara a valorizzare il punto vita e tacchi Stuart Weitzman. Alessia Marcuzzi è apparsa sicura e spigliata, salvo poi arrossire coprendosi il décolleté per le battute della Gialappas. Ma il suo modo di gestire la questione Henger-Monte non è piaciuto ai telespettatori. Mentre la trasmissione filava liscia senza che Eva Henger potesse replicare granché, in rete fioccavano i commenti negativi.

Cosa le rinfacciano gli internauti? Sebbene Alessia Marcuzzi abbia esordito con un “Non è questo il luogo per parlarne”, Eva Henger è stata in diretta quasi crocifissa dalla conduttrice per la sua rivelazione sul presunto consumo di marijuana da parte di Francesco Monte.
Il pubblico non ha gradito che la Marcuzzi abbia intervistato la Henger solo su questo argomento, rimettendo più volte a lei la responsabilità dell’accaduto, come se la cosa riguardasse solo loro due e non il programma.

Belen e Andrea Iannone, un tocco dʼintimità durante lo shopping

Lui prova i pantaloni e si aggiusta, lei perde la testa e le scarpe

Ritrovata la passione, Belen e Andrea Iannone non si trattengono e si scambiano effusioni anche durante lo shopping, che diventa subito bollente. Il settimanale Chi li ha beccati a Milano mentre il pilota prova un paio di pantaloni e armeggia con i suoi gioielli e la Rodriguez gli salta letteralmente addosso finendo con lui sulla poltrona del camerino. A torso nudo Iannone fa perdere testa e… scarpe alla fidanzata.

Serate in famiglia, feste, brindisi e atmosfera natalizia per la coppia che ha ritrovato la serenità e non si perde d’occhio nemmeno per un momento di shopping. Andrea impegnato a provare i pantaloni resta mezzo nudo. Attento a curare ogni minimo dettaglio si infila la mano e si aggiusta. Belen in jeans, maglia nera e scarponcini lo osserva e poi si avventa su di lui facendolo ricadere sulla poltrona. Nell’impeto di abbracciarlo perde anche le scarpe. Infine si allontanano mano nella mano dal negozio e prima di salire in auto si scambiano un focoso bacio.

Moda: elegante e femminile in giacca e pantaloni

Giacca e pantaloni, magari di colore scuro, o comunque molto sobrio: insomma, una divisa da ufficio, specie per chi riveste posizioni di un certo rilievo. Eppure il classico tailleur “di ordinanza” si può rivisitare e trasformare in un completo femminile e seducente, completamente diverso dalla corazza dietro la quale a volte abbiamo la tentazione di nasconderci. L’insieme giacca pantaloni è versatile, confortevole, ci permette di assecondare le bizzarrie del clima di questo strano autunno e insieme di essere sempre in ordine e ben vestite, anche se capita all’improvviso un’occasione di una certa formalità.

C_2_articolo_3103968_upiFoto1FIl tailleur giacca-pantaloni è stato portato in passerella da moltissimi stilisti, a cominciare da Giorgio Armani che da sempre ne fa un vero pezzo iconico. Hanno sfilato tailleur gessati che richiamano il guardaroba maschile, le giacche doppio petto, avvolgenti e morbide, in colori neutri come il grigio e il cammello, manche nelle nuances più accese o nelle tinte pastello. Del resto, il tailleur è uno dei capi che meglio si presta a interpretare l’avvicinamento dei generi, quello maschile e femminile, tipico di questi anni e ormai sancito persino dalla consuetudine di far sfilare insieme uomini e donne.

Anche la forma dei pantaloni offre grandi possibilità di interpretazione. Ci sono le forme fluide, ma anche lunghezze che lasciano scoperta la caviglia o che si fermano addirittura un po’ più in su. Si portano con gli stivaletti o le polacchino, ma anche con le stringate, altro vero cult di stagione. E se fa freddo, ci si ripara dentro un bel cappotto, meglio se dal taglio ampio e diritto, o in un maxi-trench. Anche quello, in tono neutro o, a piacere, coloratissimo.