Con la Rapti Gomez il calzino si fa chic

Nathalie-Rapti-Gomez-abito-Antonio-Grimaldi-scarpe-FendiRoma torna ad essere caput mundi per qualche giorno. Dal 16 al 25 ottobre va infatti in scena la nona edizione del Festival del Cinema.  E che kermesse sarebbe se le star, nostrane e internazionali, non sfoderassero le loro armi migliori sul red carpet?

Alla serata inaugurale, Nicoletta Romannoff ha ammaliato con un abito principesco Armani, che ha catturato l’attenzione di pubblico e fotografi. Ma sul tappeto rosso ha trovato spazio anche un look insolito, quello di Nathalie Rapti Gomez.

L’attrice grego-colombiana ha optato per un abito bordeaux in cady di seta di Antonio Grimaldi lungo al ginocchio con gonna svasata, maniche a tre quarti e collo arricciato (725 euro).
I biondi capelli raccolti in trecce, accessoriati con orecchini pendenti oro, ricordano le pettinature di Frida Kahlo. In mano una clutch matelassé.
Ma il tocco che non è sfuggito è il calzino nero sfoggiato con nonchalance sotto i sandali Iridia di Fendi (795 euro). Corto alla caviglia, questo dettaglio farebbe inorridire i più ma, complice una posa fiera, Nathalie centra l’obiettivo. Il trash si fa chic e piace.

Belen Rodriguez – la showgirl argentina fa incetta di candidature seguita da Adriano Celentano

Le sue sono le “dichiarazione più imbarazzanti”, è la “scostumata dell’anno” e la “peggio vestita”. Belen Rodriguez fa incetta di candidature ai “TeleRatti” (anche il “prezzemolino dell’anno”), l’unico premio che elegge il peggio della televisione italiana. Ma la sexy showgirl argentina non è l’unica, in lizza ci sono anche Adriano Celentano e Maria De Filippi.

Indimenticabile, per quando riguarda le dichiarazioni più imbarazzanti, l’uscita di Belen del 22 aprile quando la showgirl ha commentato al Tg5: “Per la prima volta non dirò un bel niente della mia vita privata perchè comunque non giova”. Tra gli altri premi in palio anche “I 5 minuti da dimenticare” ovvero il peggior momento televisivo, in lizza l’intervista-strip Maria De Filippi-Gabriel Garko, l’intervento di Adriano Celentano a Sanremo 2012 e quello di Pupo sempre al festival della canzone.

Nelle altre categorie: il flop dell’anno, la peggior fiction, il peggior personaggio, il peggior programma del daytime, quello peggio di informazione e cultura, di intrattenimento e sportivo.