Il bouquet della sposa: il magico mazzolino che completa il look

Il bouquet è l’ultimo tocco che perfeziona il look della sposa: completa l’abito e, insieme al velo, crea la solennità del giorno del sì. Per questo non è ammesso alcun errore. Affidatevi dunque a un esperto fiorista che darà armonia a tutti gli addobbi floreali, compresi quelli della chiesa o della sala scelta per le nozze e per il ricevimento, e vi consiglierà nel modo migliore evitando di inciampare in pericolose cadute di stile. Il bouquet resterà a stretto contatto con la sposa per tutta la cerimonia, sarà quindi fondamentale scegliere fiori che non macchino né rovinino l’abito e che si mantengano perfetti per tutta la giornata.

C_2_fotogallery_3083593_7_image

Durante il ricevimento sarà la sposa a decidere cosa farne del bouquet. Contrariamente a quanto si pensi, l’usanza del lancio è piuttosto recente ed è stata mutuata dalle consuetudini statunitensi. In Italia tradizionalmente il bouquet si lasciava in chiesa, in omaggio alla Madonna, ma negli ultimi decenni anche le spose di casa nostra usano lanciano alle amiche: la fortunata che riesce ad afferrarlo prenderlo si sposerà (dice la leggenda) entro l’anno. Oggi alcune spose lo regalano alla migliore amica, oppure sfilano qualche fiore per donarlo alle invitate e poi lo conservano. Chi decide di conservarlo e vuole farlo essiccare deve solo appenderlo a testa in giù in una stanza buia e poi conservarlo in una scatola per proteggerlo dalla polvere. Se volete tenerlo per ricordo, senza rinunciare al lancio, potreste anche farvene confezionare uno simile, anche un po’ più piccolo, da usare proprio per questo gioco con le amiche nubili.

La tendenza del 2018 attinge poco dalla tradizione romantica che predilige rose, peonie, orchidee: fa invece l’occhiolino ad interessanti commistioni di genere. La sposa sofisticata sarà entusiasta di portare all’altare un bouquet fatto di rose di campo e ranuncoli, l’ecochic preferirà invece un bouquet green con foglie verdi e note di fiori bianchi. La dark lady resterà affascinata dalle calle nere e dai tulipani blu, mentre chi ha un gusto più esotico apprezzerà orchidee e ortensie con innesti multicolor. E poi c’è l’intramontabile scelta minimal che punta su margherite o rose bianche, o lo stile bucolico creato attraverso dalie e un mix di fiori chiari. Chi si sposa d’inverno ha invece a disposizione mughetti, calle, ranuncoli, bucaneve e bacche di vario tipo. Le più originali adoreranno anche l’innesto di ortaggi, come ad esempio i carciofi, che renderanno il tutto più interessante, grazie a un pizzico di ironia.

Esistono diverse tipologie di bouquet, ma tre sono le principali: il mazzolino piccolo e circolare, il bouquet a cascata e il bondu. Quest’ultimo è caratterizzato da drappi di tessuto che tengono insieme i fiori e danno un’aria più stilosa alla sposa. Il modello a cascata è ricco di fiori e piante dal taglio lungo ed è anche piuttosto impegnativo da portare: quindi sceglietelo solo se sarete sicure di non sentirvi impacciate, altrimenti potrebbe spezzare l’armonia della vostra figura. Il bouquet piccolo e circolare è pratico e raffinato, con quello vi sentirete a vostro agio e sarà più comodo lanciarlo alle vostre amiche durante il ricevimento.

Rispettare le proporzioni è sempre la regola d’oro. Se avete scelto un abito a sirena, a principessa o stile impero avete ampio margine di scelta. Importante sarà rispettare la vostra figura: se siete spose curvy evitate una composizione troppo piccola, o troppo grande. Se il vostro fisico è longilineo il bouquet a cascata è l’ideale, ma andrà bene anche il modello piccolo e compatto oppure bondu. Per quelle un po’ più basse di statura, fiori e piante dal taglio lungo andrebbero evitati, anche se potreste trovare una soluzione intermedia per non rinunciarvi.Ricordate: il sogno è sempre a portata di mano!

Flower hairband mania: le acconciature hippie chic

Quando arriva estate abbandoniamo i colori scuri e spenti e ci lasciamo andare alle tonalità pastello e a quel look bon ton con dettagli retrò. In questo caso le acconciature Shabby Chic fanno proprio al caso nostro!

Questo genere di acconciature è pensato per chi ama la semplicità, i dettagli e l’originalità. Leacconciature Shabby Chic sono delle vere e proprie acconciature che però, vengono scomposte con le mani ottenendo un effetto “finto trasandato” che sta spopolando nell’alta moda, tra le star e nello street style.

Per ottenere questo effetto basterà semplicemente prendere qualche piccola ciocca dell’acconciatura e lasciarla libera. Tra le pettinature Shabby Chic ci sono le trecce alla francese, alla olandese e a spina di pesce, lo chignon alto e basso e ovviamente, i capelli raccolti. Realizzarle è davvero semplice, basta munirsi di forcine per capelli e un po’ di fantasia.

L’effetto finale è molto bello, le acconciature possono inoltre essere abbellite con fermagli, foulard, fasce e cerchietti con strass, piume o fiori. I fiori rappresentano infatti il punto di forza di ogni acconciatura Shabby Chic e la regina di questa tipologia di acconciature non può che essere che la bellissima cantante Lana Del Rey.

Belen lascia Colorado, ha già registrato l’ultima puntata

Momento dei saluti per Belen Rodriguez: dopo due anni di conduzione, la soubrette argentina si è congedata dai fan di ‘Colorado’, egistrando l’ultima puntata prima di abbandonare gli schermi televisivi e godersi in tutta tranquillità l’arrivo del bimbo che aspetta dal compagno Stefano De Martino.

Ormai al quarto mese di gravidanza, come dimostrano le forme arrotondate mostrate sul palco, la Rodriguez ha salutato il pubblico del programma che conduceva ormai da due anni al fianco di Paolo Ruffini riscuotendo un grande successo.

“Con questa gravidanza si chiude un ciclo”,aveva affermato una Belen addolcita non solo nel fisico, ma anche nella tempra: negli ultimi tempi, la soubrette sembrava infatti intenzionata a mettere un pietra sopra al suo tumultuoso passato, partendo dall’ex “mecenate” Simona Ventura, che l’aveva lanciata con ‘L’isola dei famosi’.

Ospita a ‘Cielo che gol’ , il programma sportivo condotto dalla Ventura su Sky, dopo una chiacchierata a cuore aperto Belen ha fatto pace con la padrona di casa, che ai tempi della storia con Corona aveva accusato di “fare audience sfruttando il dolore di Nina Moric e la storia di Carlos”.

Anche con Fabrizio Corona, che soltanto poche settimane fa aveva definito la Rodriguez “una cretina”, sembra che le cose si siano sistemate: “Con Corona ci siamo incontrati in aereo – aveva scritto la soubrette su Facebook – abbiamo fatto una chiacchierata di pace”.

Dulcis in fundo, il perdono è arrivato anche da Emma Marrone, ex di De Martino, che ha finalmente dato la benedizione all’unione facendo gli auguri a Belen per la maternità. “Anche a lei auguro il meglio”, ha replicato serafica la showgirl.

Ad attendere la Rodriguez c’è dunque un periodo di relax e spensieratezza, dedicato esclusivamente al nascituro. I fan, però, possono stare tranquilli, perché Belen non sembra intenzionata a sparire totalmente dalle scene, dando notizie del suo stato attraverso Facebook.

E l’ultimo post, dopo quello con cui l’argentina ha annunciato il congedo, è dedicato proprio a ‘Colorado’, programma cui la soubrette ha sempre detto di essere particolarmente legata: la foto di un mazzo di fiori con il biglietto “per Belen”, cui la Rodriguez ha aggiunto il commento “ringrazio Colorado per le tante soddisfazioni”.