Flavio Briatore, Elisabetta Gregoraci e la separazione: “Gli amori a Parma, quelli a Dubai e il contratto prematrimoniale”

MILANO – La fine del matrimonio fra Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore ha catalizzato l’attenzione dei media, anche per via del riservo tenuto dai diretti interessati. La showgirl e l’imprenditore non hanno rilasciato dichiarazioni, se non quelle di circostanza e soprattutto sono ancora misteriosi i reali motivi dell’addio.

Ci prova Alberto Dandolo che su “Dagospia” da tempo segue la situazione dell’ex coppia: “Gia’ lo scorso febbraio scrivemmo di alcuni strani avvistamenti della signora Briatore a Parma – si legge sui “Dagospia” – Chi incontrava nella citta’ emiliana e dove? La Gregoraci, da un paio d’anni, dopo la sua amicizia in quel di Napoli con il panzuto calciatore Higuain, pare frequentasse un aitante imprenditore emiliano, attivo nel settore dei cosmetici.

Si incontravano, si mormora, in pieno centro a Parma. Dove? In un appartamento di proprieta’ dell’ex “paraguru” della Guru, Matteo Cambi, amico fidato di vecchia data. Si dice che il buon Matteo abbia anche garantito alla Gregoraci un paio di campagne pubblicitarie negli ultimi mesi.

Ma perche’, la bella Elisabetta aveva e ha bisogno di lavorare? In pochi sanno che due ore prima delle nozze la Gregoraci era, come ad ogni sposa che si conviene, nella toilette a farsi truccare. Ma tra un ombretto e una piega le sarebbe arrivato davanti un bel contrattino prematrimoniale. In quel momento scoppio’ in lacrime e avrebbe voluto disertare l’altare
Nel contrattino inviatole dal futuro consorte, secondo i bene informati, ci sarebbero state due clausole:
1) in caso di divorzio, la signora si impegnava a rinunciare a qualsiasi benefit
2) in caso di prole, la rinuncia, previ accordi con il consorte, all’affidamento.
Si dice che furono un’amica e un familiare stretto a convincere Elisabetta a fare il grande passo. Ma il “Bullonaire” in questi anni si è poi comportato in maniera irreprensibile come dice a mezzo stampa? Chiedetelo a Raffaella Zardo e a qualche assistente giu’ a Dubai…”.

Come far sembrare i tuoi occhi più grandi

Bastano quattro facili gesti. E il tuo sguardo diventerà un’arma di seduzione di massa

  1. Togli le ombre – per prima cosa, picchieta un correttore cremoso in tono arancio che cancella il colore bluastro delle occhiaie. Poi stendi un iluminante, che riflette la luce, nel triangolo interno della palpebra inferiore: come nel disegno, parti dall’angolo fino a metà della rima ciliare, giù fino all’osso orbitale e poi torna all’angolo. E’ l’area in cui si creano facilmente le ombre.
  2. Rifletti la luce – stendi con uno ombretto perlescente in tonalità rosa-oro sulla palpebra superiore (a) e anche lungo la palpebra inferiore (b). Applicalo una seconda volta, ma in questo caso con un pennellino in modo da rendere il trucco più resistente. La luce riflessa farà apparire più grande l’intera area.
  3. Disegna una V – per scolpire e dare profondità allo sguardo applica con un pennello dalla punta squadrata un tocco di ombretto metalico in nuance bronzo sulla metà alta della palpebra superiore (fino alla piega) e lungo la rima ciliare inferiore, formando così una V dalla forma obliqua che allunga immediatamente la forma dell’occhio.
  4. Delinea col nero – delinea l’interno della palpebra inferiore con la matita nera waterproof. Quindi applica il kajal sempre in quella inferiore per aggiungere un effetto “smudge” (sbavatura) al trucco, così che non risulti troppo perfetto e definito. Infine, applica un mascara nero volumizzante e allungante solo sulle ciglia superiore.