Argento-Corona, Asia alla madre: “Fott..i tr…” | Papà Dario: “Fabrizio non mi fa impazzire”

Daria Nicolodi non apprezza la love story con lʼex re dei paparazzi, il regista invece ha detto: “Eʼ tornata a sorridere”

Sui social non si parla d’altro se non della coppia a sorpresa formata da Asia Argento e Fabrizio Corona. Due ribelli, due animi bollenti e imprevedibili, ma attratti pazzamente l’uno dall’altra. “Criticatemi, ma lasciatemi vivere” ha detto lei. La madre, Daria Nicolodi, che non apprezza questa love story, ha cinguettato subito e sui social sono volati insulti pesantissimi. Più moderato Dario: “Non mi fa impazzire Corona, ma Asia è tornata a sorridere”.

“Due signori di mezza età con felpa e cappuccetto che si baciano… un po’ inguaiati e inguaianti” ha commentato Daria Nicolodi postando la cover di Chi che anticipava lo scoop del settimanale in edicola da mercoledì. La Argento deve aver replicato alla madre, che non lo ha taciuto, anzi ha postato la risposta offensiva: “Mia figlia Asia Argento mi scrive La mia era una sciarpa, non un cappuccio. Fai schifo. Sei una donna e madre pessima, ma già lo sai. Sei una fallita, sola nel mondo. Torna nel tuo dimenticatoio, ora hai veramente esagerato. Fot…ti tr..a”. Così ha scritto su Twitter la Nicolodi, che ha anche aggiunto di essere molto preoccupata per la figlia: “Più tr…a di voi lo spero, che siete così innocenti. Un periodo in clinica non ti guasterebbe. Siamo tutti preoccupati per te“. I follower delle due si schierano a favore di una o dell’altra e il dibattito è senza fine e purtroppo anche senza eleganza.

Qualche ora più tardi, via Twitter, è arrivato il ramoscello di ulivo da parte della figlia: “Mamma lo so che sei preoccupata ma non c’è niente da temere. Io sto attenta e ti voglio bene”. Pace fatta tra le due donne?

Più moderato il commento del padre di Asia, Dario Argento, intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”: “Questa storia di Corona non la conosco, mi hanno detto che sono uscite delle foto di Asia con lui, ognuno fa la sua vita. Non mi fa impazzire Corona, non per il gossip, ma per quello che ha combinato, per quello che ha fatto. Comunque, Asia è tornata a sorridere”.

Cecilia Rodriguez, dopo i fischi in discoteca ecco l’affondo di Simona Izzo

 Cecilia Rodriguez, dopo i fischi in discoteca ecco l’affondo di Simona Izzo.

Non c’è pace per Cecilia Rodriguez: dopo la polemica sulla scena a luci rosse nell’armadio, per la sorella minore di Belen arrivano i fischi in discoteca. A mettere il dito nella piaga è stata Simona Izzo: ecco cosa ha dichiara la famosa regista italiana in un’intervista alla radio tornando a criticare la coppia Cecilia-Ignazio nata nella casa del Gf Vip.

Da quando è uscita dalla casa del Gf Vip, la popolarità per la sorella minore di Belen è aumentata notevolmente, ma, con essa, anche le polemiche e i fischi. Infatti, qualche giorno fa, Cecilia Rodriguez è stata fischiata in discoteca. Simona Izzo non poteva tacere di fronte a questo episodio.

“Fischi giustificati. Non si possono fare le serate portando solo se stessi. Bisogna avere talento”.

La Izzo è tornata a sottolineare che amare non è un talento e che non si può fare carriera in televisione solo parlando della propria storia d’amore, bisogna saper fare dell’altro.

“Cosa sanno fare questi ragazzi? – ha aggiunto Simona Izzo – amarsi non è un talento”.

Barbara D’Urso contro Ignazio e Cecilia: quel video sulla coppia ‘scoppiata’ alza un polverone

Ignazio è stato protagonista di una serata in discoteca dove si è immolato per il pubblico nella famosa scena dell’armadio: ad aspettarlo, ovviamente, non c’era la sua Chechu…

Si sa che Barbara D’Urso non veda di buon occhio Cecilia e Ignazio per la loro mancata partecipazione ai salotti di pomeriggio 5 e Domenica Live e si sa che la conduttrice spesso lancia frecciatine contro di loro. Questa volta, però, il video che ha mostrato a Pomeriggio 5 su Cecilia e Ignazio e la loro storia d’amore triste e pronta a finire, ha alzato un polverone e Barbara D’Urso è stata fortemente criticata.

I Rodriguez “umanamente carini” da Costanzo

Con un look in pendant fanno alzare lo share della trasmissione

Bellezza, successo, soldi e amore fraterno: i Rodriguez in questo momento hanno proprio tutto. Desiderati in ogni salotto, invitati in tutte le trasmissioni, ambiti come testimonial… Protagonisti della quarta puntata del Maurizio Costanzo Show, dopo la polemica con Barbara d’Urso, Belen, Cecilia e Jeremias Rodriguez hanno, come ci si aspettava, fatto impennare lo share della trasmissione. Per il pubblico, l’esclusiva di Costanzo è stata una bella occasione per vederli insieme, in un contesto rilassato che ha fatto il 12,43%.

Gli spunti di discussione per i tre fratelli Rodriguez sono davvero tantissimi: il chiarimento con Monte, Corona in carcere, papà Gustavo che strimpella a tavola…
“Siamo sempre stati molto legati” esordisce Jeremias “Fin da piccoli” precisa Cecilia, raccontando di quando Belen, protettiva, vendicava il fratellino dai bulletti. “Quando è uscita la storia dell’armadio volevo strapparmi i capelli dalla testa” ha confessato Belen. “Non ho dato spettacolo, ho seguito il mio cuore” si è giustificata l’ormai ex gieffina, riferendosi a Moser.
Il pubblico li acclama e li sta ad ascoltare. E la loro partecipazione è anche un piacere per gli occhi.

Seduti simmetricamente rispetto al terzogenito maschio, con un look cordinato che ricorda le belle cartoline natalizie americane. Cecilia Rodriguez ha indossato un abito di Raquel Balencia rosso con grafismi in nero, Belen Rodriguez sensualissima con un minidress di pizzo Daniela De Souza, Jeremias Rodriguez in total look Low Brand: il nero abbinato al vestito della sorella maggiore, i lacci rossi delle scarpe a richiamare il colore della minore.
Il “regista” della loro apparizione in pendant è lo stylist Giuseppe Dicecca. “Sono anche umanamente carini”, precisa Maurizio Costanzo. E Mara Venier conferma.

Fresche di rottura, ecco le single più belle sulla piazza

Chiabotto, Guaccero, Palmas, Corvaglia e non solo: ecco quelle in cerca del principe azzurro

Single da mesi o sole da poche settimane, sono molte le belle dello showbiz che si ritroveranno a mangiare il panettone senza un partner. C’è chi come Maddalena Corvaglia, dopo l’addio da Stef Burns, si dedica alla figlia e come Madalina Ghenea, neomamma ma fresca di rottura con il compagno e chi si divertirà con le amiche come Cristina Chiabotto e Federica Pellegrini. Ma sulla piazza ci sono anche Bianca Guaccero, Bianca Atzei e Giorgia Palmas…

Per Bianca Guaccero sarà il primo panettone dopo ben sette anni senza il marito il regista Dario Acocella. Lui su Facebook ha precisato: “Non stiamo più insieme da aprile”. Nessun ripensamento nemmeno per Federica Pellegrini, che nonostante il suo ex Filippo Magnini abbia tentato di riconquistarla, tira dritta per la sua strada. Il suo sarà un “bianco” Natale con una nuova chioma eccentrica e stilosa.

Madalina Ghenea e il compagno milionario Matei Stratan si sono lasciati: i due sono diventati genitori lo scorso aprile. Anche di Vittorio Brumotti nella vita di Giorgia Palmas non c’è più traccia: la ex velina e lo spericolato inviato di Striscia hanno inaugurato un lungo periodo di silenzio social.

Fabio Fulco voleva una famiglia, Cristina Chiabotto non se l’è sentita di continuare la storia d’amore e dopo 12 anni insieme si sono detti addio. E che dire di Bianca Atzei che ancora si chiede perché sia finita con Max Biaggi?

Arrestata Rose McGowan, la prima accusatrice di Weinstein

Lʼattrice è stata poi rilasciata su cauzione

Arrestata per possesso di droga e poco dopo rilasciata con il pagamento di una cauzione di 5mila dollari. E’ successo il 14 novembre a Rose McGowan, l’attrice che per prima e in maniera più agguerrita, ha denunciato gli abusi del produttore Harvey Weinstein. Il mandato di arresto era stato ottenuto dal dipartimento di polizia dell’autorità aeroportuale di Washington, lo scorso febbraio, dopo che, ad un controllo bagagli dalla donna, era emerso il ritrovamento di tracce di cocaina.

La McGowen si è costituita personalmente al dipartimento di polizia di Loundon County in Virginia che si trova sotto la giurisdizione del Dulles International Airport, da cui è partito il mandato di arresto.

La notizia era diventata pubblica lo scorso ottobre, nelle giornate cruciali della vicenda Weinstein e in quell’occasione la McGowan aveva postato su Twitter: “Stanno tentando di farmi stare zitta?”.

L’attrice, accusatrice principale di Harvey Weinstein, ha dichiarato di essere stata violentata dal produttore nel 1997, in un hotel di Park City durante il Sundance Film Festival. Weinstein ha sempre negato che il rapporto non fosse consensuale, ma il Times ha divulgato la notizia di un accordo economico fra i due.

L’attrice in ottobre parlò pubblicamente dell’incidente alla Women’s Convention di Detroit. “Sono stata messa in silenzio per 20 anni – disse in quell’occasione – sono stata minacciata e denigrata, sapete cosa? Sono una di voi”. Qualche giorno dopo, nel pieno dello scandalo Weinstein, il regista Robert Rodriguez dichiarò di aver voluto la McGowan nel suo film “Grindhouse” proprio in seguito al racconto della donna delle violenze subite e, in conseguenza di quella sua decisione, di essere stato ostacolato in ogni modo dall’allora ancora potente Weinstein.

«Asia Argento teme per la propria vita». Molestie, il papà regista ​Dario a Domenica In: ecco di chi ha paura

“Asia non esce più di casa per paura di agenti israeliani perchè questa è gente che spara, è gente che minaccia, sono persone pericolosissime. Asia teme per la propria vita e teme per quella dei suoi figli, teme i ricatti”. Il regista Dario Argento parla cosi a Domenica In, intervistato da Cristina Parodi sul caso Weinstein dopo la denuncia di sua figlia Asia. E sul presunto ingaggio di agenti segreti israeliani afferma “Sono degli agenti segreti, sono del Mossad che poi è uno dei più crudeli servizi segreti del mondo. Ha paura e ha ragione anche ad averla”. Il regista sottolinea però come Asia, nonostante i timori, non si sia mai pentita di aver denunciato. “Anzi – conclude –  è sempre più convinta”.

Molestie, Dario Argento a Domenica In: “Non possiamo immaginare che i maiali esistano solo in America”
“Non possiamo immaginare che i maiali esistano solo in America e noi siamo tutti dei santarellini”. Il regista Dario Argento esordisce così a Domenica In, intervistato da Cristina Parodi dopo la denuncia di sua figlia Asia nei confronti del produttore americano Harvey Weinstein. “Anche in Italia ci sono delle persone che si sono comportate in modo sconveniente, schifoso, più di uno – continua – lo dico perchè lo so, faccio il cinema, vivo in questo mondo, perchè facevo anche il produttore e quindi lo so”. E sui sospetti che hanno recentemente coinvolto il regista Fausto Brizzi racconta: “l’ho conosciuto a Los Angeles, sembrava una persona un pò allegra ma molto simpatica. Fausto Brizzi non c’entra niente, ma queste persone, questi molestatori normalmente nella vita sono persone educate gentili, simpatiche, umane. Fino a quando, ad un certo punto, scatta nel cervello la pazzia del sesso, da serial killer del sesso, una malattia… come Weinstein, che sta in clinica, ma poi per modo di dire, perchè sta in clinica per non essere arrestato”.

‘Le Iene’, Clarissa Marchese shock: “Anche io sono stata vittima del ‘Weinstein italiano’!”

Tra le tante segnalazioni di attrici che stanno raccontando di aver ricevuto delle molestie sessuali in cambio di lavoro, ieri sera a Le Iene su Italia 1, anche Miss Italia 2014, nonché ex tronista di Uomini e Donne, Clarissa Marchese, ha voluto parlare della sua esperienza con un regista che è stato definito il ‘Weinstein italiano‘.

La fidanzata di Federico Gregucci, che attualmente vive a Miami insieme alla sua scelta, ieri in videochiamata con l’inviato della trasmissione ha deciso di metterci la faccia e denunciare ciò che ha vissuto in prima persona. Clarissa, che sognava di diventare attrice, ha raccontato dei vergognosi episodi che ha vissuto direttamente sulla sua pelle negli anni passati, quando convinta di dover fare dei provini per un film con un noto regista italiano, si è trovata a fare tre incontri proprio a casa di quest’ultimo. Durante questi appuntamenti, l’uomo ha più volte chiesto alla Marchese – utilizzando la scusante di mettere alla prova le sue doti recitative – di rimanere completamente nuda davanti a lui, cosa che la ragazza non ha mai accettato di fare, a differenza di altre sue colleghe.

Questo, probabilmente, alla bellissima siciliana è costato la carriera sempre desiderata, ma l’ex Miss Italia non si pente assolutamente dei ‘no‘ detti, anzi, è fiera di essere riuscita a non scendere a compromessi per raggiungere i suoi obiettivi, anche se quello le ha impedito di realizzarsi come attrice.

Angelina Jolie, insolito look da teenagers

L’attrice sembra rinata con il minidress Valentino e gambe in bella mostra

Un’inedita Angelina Jolie fotografata a Los Angeles mentre firma autografi ai fan: inedita non per il total black ma per le gambe in mostra.
Magrissima, sicura e solare, l’attrice ha indossato un minidress in maglia di Valentino, abbinato a un paio di stivaletti in pelle nera Givenchy. Le gambe esili e nervose erano esposte più di quanto la Jolie si conceda di solito.

Messa da parte l’eleganza sobria che la contraddistingue, Angelina Jolie sembra aver ritrovato la leggerezza forse momentaneamente sospesa per via malattia e dal recente divorzio da Brad Pitt. Il suo fisico perfetto, spesso tacciato di anoressia e sovente celato sotto abiti lunghi, caftani e mantelle sembra prendersi la rivincita con questo street style da teen agers.

Occhiali Christian Dior a proteggere lo sguardo, Angelina Jolie si è concessa di buon grado ai fan che le chiedevano selfie ed autografi. L’ultima sua fatica da regista, Per primo hanno ucciso mio padre, il film che racconta il genocidio cambogiano, sta avendo grande riscontro ed è stato selezionato per rappresentare la Cambogia ai premi Oscar 2018. La strada, adesso sembra tutta in discesa: forza Angelina!

I Cesaroni 5: il dolore di Elena Sofia Ricci sul set

Dal 14 settembre la rivedremo, dopo una stagione di assenza, nei panni di Lucia nella quinta stagione dei ‘Cesaroni’ e promette che “sarà una vera bomba”. In una intervista rilasciata al settimanale “A” l’attrice toscana Elena Sofia Ricci, in primavera grande successo nei panni di Suor Angela in “Che Dio ci aiuti!”, ha parlato a cuore aperto di quanto le è accaduto durante le riprese dei “Cesaroni“. “Per sei mesi ho seguito mio padre che si è ammalato, poi purtroppo se ne è andato. Stavo sul set con un grande dolore dentro, ma non ho pensato nemmeno per un attimo di lasciare. E’ la mia vita e se l’avessi fatto lui mi avrebbe preso a calci nel sedere. Papà è morto la notte tra Pasqua e Pasquetta. Non ho chiesto nemmeno un giorno di permesso per il funerale. E’ la vita, l’ordine naturale delle cose”.

Un grande dolore che però non le ha impedito di ridare alla sua Lucia, ritornata nella vita della grande famiglia romana, i toni della leggerezza e dell’ironia. “Riproponiamo lo stile allegro e un po’ scorretto che ha distinto le prime due serie – ha sottolineato – Gli adulti tireranno fuori il peggio. Come in un libro a me caro, ‘Signori bambini’ di Pennac, i piccoli diventano grandi e il contrario. Sarà molto divertente”. Elena Sofia ritorna a vestire i panni di un personaggio che le ha dato grandi soddisfazioni, a lei che si definisce “una donna libera. Mai frequentato salotti e l’ho pagata”.

E’ anche per questo motivo che ancora oggi fa un po’ fatica a trovare ruoli che ritenga congeniali: “Il cinema è un po’ modaiolo. Devo ringraziare un regista trasgressivo e coraggioso come Ozpetek che mi ha riportato al grande schermo affidandomi il ruolo di zia Luciana in ‘Mine vaganti’, così come sono grata a Giovanni Veronesi e Ricky Tognazzi per avermi offerto ruoli così diversi tra loro”. Il grande schermo per ora deve attendere, prima Lucia Cesaroni, poi per la seconda volta Suor Angela. Due facce di Elena attrice profondamente diverse, ma con un unico comune denominatore: vivere il lavoro con professionalità, allegria e riuscire a trasmetterle ai telespettatori. Ce la farà anche questa volta?